Pagina Facebook Twitter

“Logistica e Porti. Sistema Integrato Portuale di Napoli”

  • Beneficiario: Autorità Portuale di Napoli

    Importo: € 154.200.000,00
    di cui
    € 2.500.087,75 Por Campania Fesr 2007-2013 (Fase 1) +
    € 148.212.026,85 Por Campania Fesr 2014-2020 (Fase 2 da rideterminare)

    Il Grande Progetto, è finalizzato alla sistemazione e messa in sicurezza strutturale e ambientale di alcune infrastrutture già esistenti dell'area portuale di Napoli, e prevede interventi finalizzati al miglioramento della sicurezza operativa del porto, alla bonifica ambientale del fondale del porto e al riassetto del sistema dei collegamenti intermodali, consentendo, tra l'altro, di aumentare il traffico merci su ferrovia e ridurre l'inquinamento atmosferico.

    Il Grande Progetto costituisce la prima fase del più ampio Grande Progetto generale per la riassetto organico del Porto di Napoli nell’ambito della revisione in fieri del Piano Regolatore Portuale. Di conseguenza, le 12 opere previste dall’originario Grande Progetto presentato nel 2012 sono state suddivise in due fasi.

    L’attuale Grande Progetto prevede la realizzazione di 9 interventi il cui stato di attuazione sintetico è di seguito riportato:

    1 Completamento della rete fognaria portuale € 22.000.000,00 gara lavori ultimata (appalto integrato);

    2 Collegamenti stradali e ferroviari interni     € 31.600.000,00 gara lavori ultimata (appalto integrato);

    3 Bonifica superficiale da ordigni bellici inesplosi presenti sui fondali interessati dall’escavo        € 5.000.000,00 servizi (lavori ultimati);

    4 Rilevamento di relitti e reperti di archeologia navale € 2.000.000,00 (lavori ultimati);

    5 Allestimento di spazi in area portuale da adibire a cantiere di restauro € 6.000.000,00 gara lavori ultimata (appalto integrato);

    6 Messa in sicurezza dell’area portuale alla darsena Marinella € 12.000.000,00    progettazione in corso;

    7 Efficientamento energetico del porto di Napoli con utilizzo di fonti alternative € 10.000.000,00 gara progettazione in corso;

    8 Prolungamento diga d’Aosta € 20.000.000,00 gara progettazione in corso;

    9 Escavo dei fondali dell’area portuale di Napoli, con deposito in cassa di colmata della darsena di levante dei materiali dragati € 45.600.000,00 gara lavori ultimata.

    Il termine lavori per il Grande Progetto è previsto per la data del 30 settembre 2020.

    I nove interventi compresi nella prima fase riguardano infrastrutture portuali riservate al superamento di criticità che per la sicurezza della navigazione e per la qualità ambientale nell’ambito portuale. In particolare alcuni interventi (bonifica ambientale e collegamenti stradali e ferroviari) sono inseriti nel contesto di appalti già in corso. Nella cassa di colmata della Darsena di Levante, intervento già finanziato con altri fondi ed in fase di completamento, verranno riversati i materiali derivanti dalla bonifica ambientale dei fondali del Porto di Napoli. Inoltre, la stessa Darsena sarà collegata alla parte di ponente del porto con un collegamento stradale, che prevede il riassetto di strade già esistenti, e con un collegamento ferroviario, che consentirà di ridurre in modo sensibile il traffico di merci su gomma con una maggiore ripartizione modale su ferro e conseguenti riduzioni dell’inquinamento atmosferico.

    In una seconda fase, subordinata all’approvazione del rivisto Piano Regolatore Portuale e della relativa Valutazione d’Impatto Ambientale, sarà possibile proseguire nella realizzazione del Grande Progetto originariamente concepito, notificando alla Commissione europea i restanti tre interventi, nell’ambito di un collegato successivo Grande Progetto. Tale fase dovrebbe prevedere il tombamento della Darsena Petroli, la realizzazione di due boe esterne della diga foranea a servizio del Terminal Petroli e l’escavo dei fondali del canale di accesso del lato levante. Tale fase potrà prevedere l’attivazione di una forma di collaborazione ed efficace coordinamento delle azioni, nonché una co-partecipazione finanziaria del PON Infrastrutture e Reti 2014-2020.