Pagina Facebook Twitter

“La bandiera blu del Litorale Domitio”

  • Beneficiario: Regione Campania - Ufficio Speciale Centrale Acquisti (Delibera della Giunta Regionale n. 261 del 15/05/2017)

    Importo € 80.000.000,
    di cui
    € 41.953,59 su Por Campania Fesr 2007-2013 (Fase 1) +
    € 79.123.681,85 Por Campania Fesr 2014-2020 (Fase 2 da rideterminare)

    Il Grande Progetto “La bandiera blu del Litorale Domitio” ha come obiettivo la riqualificazione ambientale della fascia costiera nota come Litorale Domitio e interessa complessivamente sette Comuni della Provincia di Caserta, tra loro territorialmente connessi (Carinola, Cellole, Castel Volturno, Francolise, Mondragone, Sessa Aurunca e Villa Literno).

    La mancata depurazione delle acque del Litorale Domitio/Aurunco ed il drammatico livello di inquinamento dei fiumi Volturno, Agnena e Savone e Garigliano (dovuti soprattutto ai Comuni posti all’interno della fascia costiera) hanno avuto riflessi negativi sul tratto di mare oggetto di intervento. A questo si aggiunga la presenza di vaste aree urbane in prossimità della costa su tutto il litorale prive di allacci fognari, depurativi ed idrici con reflui che vengono scaricati, attraverso fossi e canali, direttamente a mare.

    Il Grande Progetto persegue il miglioramento della balneabilità del litorale domitio, nell’area compresa tra Mondragone e Sessa. Verranno pertanto realizzati i completamenti dei sistemi fognari, che presentano notevoli inefficienze anche dovute ad una espansione urbanistica non controllata, e potenziati e realizzati ex novo i sistemi di depurazione delle acque reflue. Oltre alla tutela dell’ambiente, il progetto mira a ripristinare l’attrattività turistica del litorale domitio.

    L’area interessata è vasta, pari a quasi un quinto del territorio della Provincia di Caserta, ed è caratterizzata da una particolare morfologia ed orografia che vede la presenza, in pochi chilometri, di aree a livello del mare immediatamente a confine con vaste fasce collinari, anche di notevole altezza, che realizzano barriere fisiche tra i territori, rendendo difficile, oneroso, oltre che impattante, realizzare una condotta fognaria che recapiti tutti i liquami in un unico impianto di depurazione.

    Dal punto di vista tecnico, gli interventi del progetto possono essere riassunti in:

    • Interventi di tipo 1: integrazione dei sistemi fognario e drenanti per il collegamento nuove aree agli impianti di depurazione esistenti.
    • Interventi di tipo 2: costruzione nuova rete di depurazione a servizio di aree sprovviste di tali infrastrutture, con relativi collegamenti fognari.

    I lavori sono così articolati:

    • Lotto 1: Comuni di Francolise, Sessa Aurunca, Carinola, Cellole; € 44.044.368,60 (gara lavori ultimata, in corso contenziosi giudiziari);
    • Lotto 2: Comuni di Mondragone, Castelvolturno, Villa literno; € 35.804.000,00 (lavori consegnati).

    Il termine dei lavori è previsto per giugno 2018.