Pagina Facebook Twitter

Asse 5 Prevenzione rischi naturali e antropici

  • Sulla base di apposite valutazioni dei rischi regionali, l’Asse 5 si concentra su interventi mirati che riguardano la messa in sicurezza della popolazione a rischio sismico e vulcanico e la prevenzione del rischio idrogeologico.

    In particolare sono previste azioni di messa in sicurezza degli edifici e di sviluppo di sistemi di prevenzione con particolare riferimento alle aree interne e con interventi di messa in sicurezza del territorio, di contrasto all’erosione delle coste e di manutenzione straordinaria dei reticoli idraulici.

    In riferimento a quest’ultima tipologia di azioni si prevede, al fine di raggiungere gli obiettivi descritti, il completamento di 2 Grandi Progetti 2007-2013 relativi al golfo di Salerno (Interventi di difesa e ripascimento del litorale del Golfo di Salerno) e al fiume Sarno (Completamento della riqualificazione e recupero del fiume Sarno).

     

    Dotazione finanziaria
    Sostegno dell'Unione (A): 277.238.546,00 euro
    Contropartita nazionale (B): 92.412.849,00 euro
    Finanziamento totale (A+B): 369.651.395,00 euro
    Percentuale destinata all'asse rispetto al sostegno totale dell’Unione al POR: 8,99%

     

    Struttura dell’Asse

    Obiettivo tematico 05 - Promuovere l'adattamento al cambiamento climatico, la prevenzione e la gestione dei rischi

    • Priorità di investimento 5a - Sostenere investimenti riguardanti l'adattamento al cambiamento climatico, compresi gli approcci basati sugli ecosistemi (3 azioni)
      • Obiettivo specifico 5.1 - RIDUZIONE DEL RISCHIO IDROGEOLOGICO E DI EROSIONE COSTIERA
        • Azione 5.1.1 - Interventi di messa in sicurezza e per l’aumento della resilienza dei territori più esposti a rischio idrogeologico e di erosione costiera
        • Azione 5.1.2 - Manutenzione straordinaria del reticolo idraulico, delle reti discolo e sollevamento acque, laminazione delle piene e stabilizzazione delle pendici, utilizzando, ove possibile, infrastrutture verdi
        • Azione 5.1.3 - Interventi di realizzazione, manutenzione e rinaturalizzazione di infrastrutture verdi e servizi ecosistemici funzionali alla riduzione dei rischi connessi ai cambiamenti climatici
    • Priorità di investimento 5b - Promuovere investimenti destinati a far fronte a rischi specifici, garantire la resilienza alle catastrofi e sviluppare sistemi di gestione delle catastrofi (2 azioni)
      • Obiettivo specifico 5.3 - RIDUZIONE DEL RISCHIO INCENDI E IL RISCHIO SISMICO
        • Azione 5.3.1 - Integrazione e sviluppo di sistemi di prevenzione multirischio, anche attraverso reti digitali interoperabili di coordinamento operativo precoce
        • Azione 5.3.2 - Interventi di micro zonazione e di messa in sicurezza sismica degli edifici strategici e rilevanti pubblici ubicati nelle aree maggiormente a rischio