Pagina Facebook Twitter

Avviso pubblico per l'individuazione di interventi finalizzati al riuso e alla rifunzionalizzazione di beni confiscati alla criminalità organizzata

Avviso pubblico per l'individuazione di interventi finalizzati al riuso e alla rifunzionalizzazione di beni confiscati alla criminalità organizzata
  • 01/12/2017 - FAQ – Risposte ai quesiti ricorrenti relative all’Avviso pubblico per l'individuazione di interventi finalizzati al riuso e alla rifunzionalizzazione di beni confiscati alla criminalità organizzata

    Domanda
    L’allegato 6, Griglia di valutazione, Sezione C, punto 1, prevede l’assegnazione di differenti pesi rispetto al livello di progettazione. Si chiede se nel caso di un unico livello di progettazione definitivo-esecutivo è possibile l’eventuale attribuzione del peso massimo previsto (4).

    Risposta
    Per quanto riguarda la Sezione C, punto 1 della Griglia Valutativa (All. 6) si chiarisce che il punteggio sarà assegnato sulla base del livello di progettazione più avanzato presentato. Conseguentemente, il punteggio assegnabile dipende dal livello di progettazione presentato in allegato alla domanda che potrà essere alternativamente definitivo o esecutivo. Il punteggio massimo assegnabile nella Sezione C, punto 1, potrà quindi essere: 4,5 nel caso di progettazione definitiva o 7,5 nel caso di progettazione esecutiva.

    ---------------------------------------------------------------------------------------------------------

    31/10/2017 - Approvato l'avviso pubblico per l'individuazione di interventi finalizzati al riuso e alla rifunzionalizzazione di beni confiscati alla criminalità organizzata nell'ambito dell'Accordo in materia di sicurezza, legalità e coesione sociale in Campania.

    Possono rispondere all’ Avviso i Comuni rientranti negli “Ambiti Territoriali Interessati” (Allegato 1 e 1 bis) dell’Avviso.

    Le domande degli enti interessati dovranno pervenire, secondo le modalità di presentazione delle proposte progettuali indicate all’articolo 6 dell’Avviso, agli indirizzi ivi specificati entro e non oltre il 15/01/2018.

    Al riguardo, farà fede la data riportata nella ricevuta di consegna della posta elettronica certificata. Le domande ricevute dopo il termine o secondo modalità difformi da quelle indicate nell’Avviso non saranno prese in considerazione e non saranno ammesse al processo di selezione.

    Destinatari, modalità e termini di partecipazione sono dettagliati nell'avviso integrale.

    Visualizza:

    Gli interventi saranno finanziati attraverso l’attivazione di una strategia integrata e congiunta, che prevede l’utilizzo delle risorse nazionali del PON Legalità (Asse 3 “Favorire l’inclusione sociale attraverso il recupero dei patrimoni confiscati” - Obiettivo Specifico 3.1“Incremento della legalità nelle aree ad alta esclusione sociale e miglioramento del tessuto urbano nelle aree a basso tasso di legalità” - Priorità d’investimento 9.b – “Fornire sostegno alla rigenerazione fisica, economica e sociale delle comunità sfavorite nelle zone urbane e rurali” - Azione 3.1.1 “Interventi di recupero funzionale e riuso di vecchi immobili in collegamento con attività di animazione sociale e partecipazione collettiva, inclusi interventi per il riuso e la ri-funzionalizzazione dei beni confiscati alle mafie”), e regionali del POR Campania Fesr 2014-2020 (Asse 8 - Inclusione Sociale - Obiettivo Specifico 9.6 Aumento della legalità nelle aree ad alta esclusione sociale e miglioramento del tessuto urbano nelle aree a basso tasso di legalità” - Priorità d’investimento 9.b “Fornire sostegno alla rigenerazione fisica, economica e sociale delle comunità sfavorite nelle zone urbane e rurali” - Azione 9.6.6 - Interventi di recupero funzionale e riuso di vecchi immobili in collegamento con attività di animazione sociale e partecipazione collettiva, inclusi interventi per il riuso e la ri-funzionalizzazione dei beni confiscati alle mafie). Per il finanziamento delle iniziative di riqualificazione dei beni confiscati alla criminalità organizzata, sono state complessivamente stanziate risorse pari a Euro 34.194.224,91, di cui Euro 16.200.000,00 a valere sull’Asse 3 del PON “Legalità" ed Euro 17.994.224,91 a valere sull’Asse 8 del POR Campania Fesr 2014-2020.