Pagina Facebook Twitter

America's cup WS 2012

America's cup WS 2012 banner-interventi
  •  

    Dal 7 al 15 aprile Napoli ha ospitato l'America's Cup World Series (ACWS), il più famoso e prestigioso torneo di vela della storia. Uno spettacolo unico che ha regalato emozioni alle migliaia di spettatori che hanno affollato il lungomare Caracciolo, punto d’osservazione privilegiato per le sfide della tappa partenopea delle AC World Series del 2012.

    Sostenuta dalla Regione Campania, attraverso il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale,  la manifestazione ha coinvolto un folto pubblico, attirando numerosi turisti in città.

    Alcune centinaia di migliaia di persone hanno visitato il Public Event Village realizzato nella villa comunale. Quattordici mila metri quadrati di area espositiva lungo i 700 metri di lunghezza del viale principale della Villa. Stand dedicati a spettacolo, sport, cultura, eccellenze enogastronomiche, moda e cultura. In più concerti pomeridiani e serali, cabaret, mostre e show cooking cpn prodotti tipici campani. Il pubblico ha potuto provare anche l'emozione del Virtual Sail, un simulatore di vela.

    A trionfare, dal punto di vista sportivo, è stato il team di Luna Rossa Piranha del timoniere Chris Draper, mentre dal punto di vista della promozione territoriale è stata la regione nel suo insieme e Napoli, quale suo capoluogo, a dare una immagine positiva al mondo. Nel pieno spirito contenuto nella mission del Programma operativo del Fesr, attraverso questa iniziativa si è contribuito alla valorizzazione il sistema turistico regionale, promuovendo, a livello mondiale, la conoscenza della Campania.

    Sono state oltre 220, infatti, le testate giornalistiche accreditate alla sala stampa in rappresentanza di 13 diversi Paesi, che hanno trasmesso le immagini del golfo partenopeo in tutto il mondo.

    Un risultato confortato anche dai dati diffusi dall’Unione Industriali che ha diramato: le cifre fornite dalle Ferrovie dello Stato nel periodo interessato, 151 mila biglietti staccati per Napoli, e i dati diffusi dall’aeroporto di Capodichino, nel quale sono stati registrati 198 mila arrivi. Senza dimenticare l'indice di occupazione degli alberghi che, sempre su dati diffusi dall’Unione Industriali, è stato del 91 per cento.

    Numeri significativi quelli che hanno fatto da cornice alle World Series dell'America's Cup di Napoli 2012 apertasi nella piazza simbolo della città, dove il mare ha "bagnato" virtualmente piazza del Plebiscito con videomapping e proiezioni sulla facciata della basilica di San Francesco di Paola.